Serie BFev Multi Fire   Fiamma Rovescia

    Termocamino-Cucina IF20

            Serie BF evolution

   Serie BFev Cippato

Prodotti

Termocamino-Cucina IF20      Combustibili: Legna - Pellet                       Scheda Tecnica                Scarica Depliant


 

Il termocamino-cucina propone in una sintesi altamente tecnologica e performante, la cucina economica del passato.

Coniuga un modo di cucinare sano ed ecologico, all’efficienza di una caldaia a legna - Pellet - Biomasse.

Riscalda con costi di esercizio ed emissioni più basse della categoria.

Piano cottura in pietra lavica vetrificata

Ventola per estrazione fumi e gestione della combustione

Forno ventilato in acciao INOX

Potenza termica utile 17KW

Portello camera di combustione ventilato

Potenza di irraggiamento 7 KW

Piano cottura con BARBECUE (opzionale)

Risparmio sul riscaldamento domestico intorno al 70%

 

DATI TECNICI

.: Misure di ingombro in centimetri H95 L95 P70.
.: Misure interne forno in centimetri H22 L41 P35.
.: Serbatoio integrato da 40 litri per 25 kg di pellet.
.: Canna Fumaria da 110 mm su richiede ampliamento a 150 mm.
.: Quantità acqua totale 66 lt.
.: Forno ventilato con possibilità di impostare temperatura desiderata.
.: Potenza resa all’acqua 17 kw alimentata a legna.
.: Potenza resa all’acqua 20 Kw alimentata a pellet.
.: Potenza aria da irraggiamento vetro più piano cottura lavica più canna fumaria 7 Kw.
.: Piano cottura lavica sostituibile da griglia in acciaio e cofano tutto inox alimentare per cottura diretta della carne.
.: Consumo medio di legna stagionata: 2,5 Kg/ora per 120/140 m² di abitazione.
.: Consumo medio di pellet: 3 Kg/ora per 120/140 m² d abitazione.
.: Autonomia a legna a regime con carico di 15 Kg = 5 ore.
.: Consumo elettrico massimo 200 W.
.: Combustione della legna e del pellet è gestita da una ventola per l’estrazione fumi che in funzione della velocità determina la potenza.
.: Centralina elettronica di gestione e controllo di tutte le funzioni anche il passaggio automatico legna/pellet.

 

 

 

 

 Serie BFev Cippato 

Potenze disponibili: 34 kw - 60 Kw - 80 Kw   Combustibile: Cippato di Legno - Mais - Cereali             Scheda Tecnica



Caldaia policombustibile è destinata al riscaldamento di abitazioni civili e industriali attraverso il suo collegamento all’impianto esistente. La struttura della caldaia è realizzata in acciaio di alta qualità, adatta a sopportare elevate pressioni e temperature. E’ composta da un fascio tubiero verticale a 3 giri di fumo e da un’ampia camera di combustione in cui alloggiare diversi tipi di bruciatori.

Il bruciatore a griglia mobile è dotato di un meccanismo di movimentazione automatico che serve a far muovere il combustibile durante la combustione spingendo la cenere e i residui solidi verso il contenitore inferiore delle ceneri. La griglia mobile è composta da elementi singoli che possono essere sostituiti separatamente ed indipendentemente dagli altri, sono realizzati con una particolare lega di acciaio inox adatta a resistere ad elevate temperature. Con il movimento continuo dei componenti dell’intera griglia mobile, viene garantita la pulizia completa dei vari elementi assicurando così un corretto flusso dell’aria attraverso i fori. Tale movimento fa passare la cenere da elemento ad elemento finchè arrivata in fondo viene scaricata direttamente nel raccogli ceneri. I residui della combustione cadono nel cassetto sottostante e per mezzo della coclea di estrazione vengono automaticamente trasferiti nel contenitore esterno ( funzione opzionale). In questo modo non è richiesto nessun intervento manuale per la pulizia del bruciatore. Il funzionamento e la pulizia sono del tutto automatici tali da garantire un rendimento di combustione costante ed elevato  per tutto il ciclo di funzionamento e emissioni entro i corretti limiti. La combustione nel crogiolo è innescata ogni volta da apposito accenditore gestito dalla centralina elettronica.

Sistema di alimentazione a doppia coclea

Grazie alla doppia coclea si possono far confluire nel braciere autopulente, contemporaneamente o separatamente pellet, gusci cereali, cippato o trinciato di potature. Il doppio sistema di alimentazione consente di poter innescare la combustione con una biomassa nobile, e poi miscelare materiali con diversi gradi di umidità o difficile combustione come il mais o altri cereali.

Doppio sistema di ventole

La combustione della caldaia è gestita da una ventola comburente che determina la corretta portata di aria primaria nel braciere e da una ventola di aspirazione che determina la depressione in caldaia, svincolando il tiraggio da una corretta e dimensionata canna fumaria.

Il corpo caldaia è costituito da uno scambiatore a fascio tubiero verticale

Il fascio tubiero verticale non permette alle ceneri di depositarsi sulle superfici di scambio. Per effetto della gravità e del flusso turbolento le ceneri si vanno a depositare nel cassetto raccoglitore. All’interno dei tubi sono posti dei turbo latori movimentati da un motore o dispositivo pneumatico. Essi hanno un doppio effetto positivo ai fini di innalzare e mantenere costante il rendimento termico della caldaia:

  • generano una notevole turbolenza all’interno dei singoli tubi favorendo ed aumentando in modo considerevole lo scambio termico.
  • vengono posti in movimento da un sistema meccanico ad intervalli regolari in modo da garantire la pulizia del fascio tubiero, facendo precipitare la cenere nel sottostante cassetto raccoglitore prima di essere estratta da un sistema a coclea.

Scheda elettronica di gestione e controllo che per mezzo di una interfaccia controlla il funzionamento della caldaia, gestisce e regola anche tutti i principali componenti e circuiti idraulici presenti in centrale termica come ad esempio: circuiti miscelati di riscaldamento, accumulatore termico, accumulatore per produzione di acqua calda sanitaria. Il funzionamento e la gestione della caldaia e dell’impianto termico vengono monitorate da un sistema di telecontrollo remoto collegato alla rete. Attraverso la tele gestione sarà possibile monitorare il corretto funzionamento dell’impianto, la presenza di anomalie che richiedono interventi tempestivi da parte dell’operatore e i necessari interventi di rifornimento combustibile. Sarà possibile contabilizzare l’energia termica prodotta per eventuali ripartizioni.

La caldaia viene fornita con tutte le connessioni elettriche già cablate e collaudate in fabbrica. La caldaia è gestita e regolata da un sistema di controllo elettronico di ultima generazione.

 


 Dispositivi Opzionali:

  • Coclea estrazioni ceneri dal sotto braciere mobile e coclea estrazioni dal cassetto.
  • Ciclone di abbattimento ceneri collegata alla linea estrazione fumi, in grado di ridurre la quantità di polveri emesse in atmosfera.
  • Serbatoio da 750 lt / 1000 lt
  • Scheda elettronica con sonda lambda.
  • Moduli di controllo remoto
  • Modem GSM per controllo remoto

 

 

Serie BFev Multi Fire

Caldaia a Fiamma Rovescia potenze disponibili: 34 kw - 100 Kw 

Combustibile: Biomasse: Pellet - Gusci - Sanse - Legna a Fiamma Rovescia: Legna a Pezzi          Scheda Tecnica    Depliants


La serie BFev Multi Fire è oggi sul mercato l’unica caldaia onnivora al 100% in grado di bruciare con un'unica tecnologia qualunque tipo di biomassa legnosa e cerealicola. Grazie alla doppia coclea di alimentazione si possono far confluire nel braciere autopulente, contemporaneamente o separatamente pellet, gusci, cereali, cippato o trinciato. Il corpo caldaia è composto da un doppio modulo, il modulo scambiatore con il suo bruciatore a prodotti granulari ed il modulo legna a fiamma rovescia. Il modulo a fiamma rovescia consente di caricare legna a pezzi con la capacità di 40-50Kg. Il sistema di gassificazione consente di raggiungere il massimo rendimento di combustione della legna e lunghi periodi di autonomia.

Modulo Scambiatore

Realizzato in acciaio di alta qualità, adatto a sopportare elevate pressioni e temperature. E’ composta da un fascio tubiero verticale a 3 giri di fumo e da un’ampia camera di combustione in cui alloggiare diversi tipi di bruciatori.

Il bruciatore a griglia mobile è dotato di un meccanismo di movimentazione automatico che serve a far muovere il combustibile durante la combustione spingendo la cenere e i residui solidi verso il contenitore inferiore delle ceneri. La griglia mobile è composta da elementi singoli che possono essere sostituiti separatamente ed indipendentemente dagli altri, sono realizzati con una particolare lega di acciaio inox adatta a resistere ad elevate temperature. Con il movimento continuo dei componenti dell’intera griglia mobile, viene garantita la pulizia completa dei vari elementi assicurando così un corretto flusso dell’aria attraverso i fori. Tale movimento fa passare la cenere da elemento ad elemento finchè arrivata in fondo viene scaricata direttamente nel raccogli ceneri. I residui della combustione cadono nel cassetto sottostante e per mezzo della coclea di estrazione vengono automaticamente trasferiti nel contenitore esterno ( funzione opzionale) .In questo modo non è richiesto nessun intervento manuale per la pulizia del bruciatore. Il funzionamento e la pulizia sono del tutto automatici tali da garantire un rendimento di combustione costante ed elevato  per tutto il ciclo di funzionamento e emissioni entro i corretti limiti. La combustione nel crogiolo è innescata ogni volta da apposito accenditore gestito dalla centralina elettronica.

Sistema di alimentazione a doppia coclea

Grazie alla doppia coclea si possono far confluire nel braciere autopulente, contemporaneamente o separatamente pellet, gusci cereali, cippato o trinciato di potature. Il doppio sistema di alimentazione consente di poter innescare la combustione con una biomassa nobile, e poi miscelare materiali con diversi gradi di umidità o difficile combustione come il mais o altri cereali.

Doppio sistema di ventole

La combustione della caldaia è gestita da una ventola comburente che determina la corretta portata di aria primaria nel braciere e da una ventola di aspirazione che determina depressione in caldaia svincolando il tiraggio di una corretta e ridimensionata canna fumaria.

Il corpo caldaia è costituito da uno scambiatore a fascio tubiero verticale

Il fascio tubiero verticale permette alle ceneri di depositarsi per forza di gravità nel cassetto raccogli ceneri, all’interno dei tubi sono posti dei turbolatori che si muovono automaticamente. Essi hanno un doppio effetto positivo ai fini di innalzare e mantenere costante il rendimento termico della caldaia:

  • generano una notevole turbolenza all’interno dei singoli tubi favorendo ed aumentando in modo considerevole lo scambio termico.
  • vengono posti in movimento da un sistema meccanico ad intervalli regolari in modo da garantire la pulizia del fascio tubiero, facendo precipitare la cenere nel sottostante cassetto raccoglitore prima di essere estratta da un sistema a coclea.

Modulo Legna a Fiamma Rovescia.

Si tratta di un gassificatore a legna in grado di trasformare la legna in carbone e successivamente in gas che verrà bruciato all’interno della camera di combustione del modulo scambiatore. Il modulo legna permette di raggiungere rendimenti di combustione al di sopra del 87% e un autonomia di funzionamento che può arrivare alle 6-8 ore con 40-50kg di legna. Nello stesso sistema sarà possibile gassificare qualunque altro tipo di biomassa legnosa di qualunque formato tipo legno trinciato, segatura ed altri scarti.

La caldaia viene fornita con tutte le connessioni elettriche ed idrauliche  già cablate e collaudate in fabbrica. La caldaia è gestita e regolata da un sistema di controllo elettronico di ultima generazione.

                                               


 Dispositivi Opzionali:

  • Coclea estrazioni ceneri dal sotto braciere mobile e coclea estrazioni dal cassetto.
  • Ciclone di abbattimento ceneri collegata alla linea estrazione fumi, in grado di ridurre la quantità di polveri emesse in atmosfera.
  • Serbatoio da 750 lt / 1000 lt
  • Scheda elettronica con sonda lambda
  • Modem GSM per controllo remoto

 

 

 Serie BF evolution 

Potenze disponibili: 20 Kw - 34 kw - 60 Kw - 80 Kw        Combustibile: Pellet - Gusci - Sanse            Scheda Tecnica         


 

Caldaia policombustibile è destinata al riscaldamento di abitazioni civili e industriali attraverso il suo collegamento all’impianto esistente. La struttura della caldaia è realizzata in acciaio di alta qualità, adatta a sopportare elevate pressioni e temperature. E’ composta da un fascio tubiero verticale a 3 giri di fumo e da un’ampia camera di combustione in cui alloggiare diversi tipi di bruciatori.

Il bruciatore a griglia mobile (opzionale) è dotato di un meccanismo di movimentazione automatico che serve a far muovere il combustibile durante la combustione spingendo la cenere e i residui solidi verso il contenitore inferiore delle ceneri. La griglia mobile è composta da elementi singoli che possono essere sostituiti separatamente ed indipendentemente dagli altri, sono realizzati con una particolare lega di acciaio inox adatta a resistere ad elevate temperature. Con il movimento continuo dei componenti dell’intera griglia mobile, viene garantita la pulizia completa dei vari elementi assicurando così un corretto flusso dell’aria attraverso i fori. Tale movimento fa passare la cenere da elemento ad elemento finchè arrivata in fondo viene scaricata direttamente nel raccogli ceneri. I residui della combustione cadono nel cassetto sottostante e per mezzo della coclea di estrazione vengono automaticamente trasferiti nel contenitore esterno ( funzione opzionale). In questo modo non è richiesto nessun intervento manuale per la pulizia del bruciatore. Il funzionamento e la pulizia sono del tutto automatici tali da garantire un rendimento di combustione costante ed elevato  per tutto il ciclo di funzionamento e emissioni entro i corretti limiti. La combustione nel crogiolo è innescata ogni volta da apposito accenditore gestito dalla centralina elettronica.

Doppio sistema di ventole (opzionale)

La combustione della caldaia è gestita da una ventola comburente che determina la corretta portata di aria primaria nel braciere e da una ventola di aspirazione che determina la depressione in caldaia, svincolando il tiraggio da una corretta e dimensionata canna fumaria

 

Il corpo caldaia è costituito da uno scambiatore a fascio tubiero verticale

Il fascio tubiero verticale non permette alle ceneri di depositarsi sulle superfici di scambio. Per effetto della gravità e del flusso turbolento le ceneri si vanno a depositare nel cassetto raccoglitore. All’interno dei tubi sono posti dei turbo latori movimentati da un motore o dispositivo pneumatico. Essi hanno un doppio effetto positivo ai fini di innalzare e mantenere costante il rendimento termico della caldaia:

  • generano una notevole turbolenza all’interno dei singoli tubi favorendo ed aumentando in modo considerevole lo scambio termico.
  • vengono posti in movimento da un sistema meccanico ad intervalli regolari in modo da garantire la pulizia del fascio tubiero, facendo precipitare la cenere nel sottostante cassetto raccoglitore prima di essere estratta da un sistema a coclea.

Scheda elettronica di gestione e controllo che per mezzo di una interfaccia controlla il funzionamento della caldaia, gestisce e regola anche tutti i principali componenti e circuiti idraulici presenti in centrale termica come ad esempio: circuiti miscelati di riscaldamento, accumulatore termico, accumulatore per produzione di acqua calda sanitaria. Il funzionamento e la gestione della caldaia e dell’impianto termico vengono monitorate da un sistema di telecontrollo remoto collegato alla rete. Attraverso la tele gestione sarà possibile monitorare il corretto funzionamento dell’impianto, la presenza di anomalie che richiedono interventi tempestivi da parte dell’operatore e i necessari interventi di rifornimento combustibile. Sarà possibile contabilizzare l’energia termica prodotta per eventuali ripartizioni.

La caldaia viene fornita con tutte le connessioni elettriche già cablate e collaudate in fabbrica. La caldaia è gestita e regolata da un sistema di controllo elettronico di ultima generazione.

 


 Dispositivi Opzionali:

  • Coclea estrazioni ceneri dal sotto braciere mobile e coclea estrazioni dal cassetto.
  • Ciclone di abbattimento ceneri collegata alla linea estrazione fumi, in grado di ridurre la quantità di polveri emesse in atmosfera.
  • Serbatoio da 350 lt / 750 lt / 1000 lt
  • Scheda elettronica con sonda lambda.
  • Modem GSM per controllo remoto
  • Moduli di controllo remoto
  • Bruciatore a griglia mobile
  • Doppio sistema di ventole

 

 

Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web.

Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. 

I accept cookies from this site.